Home
22 ottobre 2019
martedì
COMUNICATO STAMPA 25/05/2012 PDF Stampa E-mail
 Una scuola sul documentario naturalistico nel Parco Nazionale del Cilento

la proposta di Amilcare Troiano a Francesco Petretti

 

Dall’ideazione, alla regia, alla scrittura del testo, alla realizzazione delle riprese, al montaggio con colonne musicali, audio etc. per arrivare fino alla produzione di un documentario naturalistico: questo il tema dello stage che si svolgerà nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni e che sarà diretto dal biologo e scrittore Francesco Petretti

 Il documentario è una delle più interessanti e attuali forme di espressione , destinata non solo alla televisione, ma anche al web e alle molteplici utilizzazioni che i moderni mezzi di comunicazione audiovisiva possono promuovere. Dall’interesse amatoriale per le riprese video alla realizzazione di un documentario professionale di strada bisogna farne molta, ma non è impossibile, soprattutto se ci si lascia affiancare dai professionisti del settore : registi, scrittori, montatori, maestri di musica etc. Può rappresentare anche una interessante opportunità di lavoro per i molti appassionati delle riprese video , per giovani studenti e laureati nelle discipline scientifiche e della Comunicazione, per gli addetti ai lavori già impegnati negli uffici stampa e comunicazione dei parchi,delle aree protette, delle pubbliche amministrazioni. L’idea maturata da Troiano e Petretti  è di realizzare nella splendida sede del Centro della Biodiversità, a Vallo della Lucania, uno stage di formazione professionale, aperto soprattutto ai giovani, ma non solo, che seguiranno lezioni teoriche e soprattutto pratiche, seguendo una equipe di professionisti nella realizzazione di un prodotto documentaristico, in tutte le sue fasi. La proposta è stata lanciata dal Presidente dell’Ente Parco, Amilcare Troiano, durante la giornata dedicata ad “ Erica e gli animali del Parco “, il grande concorso studentesco nazionale giunto alla nona edizione, svoltasi a Paestum il 22 maggio 2012. Una giornata ricca di emozioni, in cui le scuole finaliste si sono cimentate in giochi e sfide creative come quella di “ uno slogan per salvare la lontra” diretta dalla zoologa Romina Fusillo, impegnata da anni in attività di ricerca e conservazione della lontra nel Parco Nazionale del Cilento ed in Italia meridionale. Tra la consegna di un premio, un racconto sulla fauna, un pensiero rivolto alla piccola Erica Fraiese e tanto umorismo il moderatore e giornalista Enzo Landolfi ha fatto emergere tutta la bravura, la fantasia e la sensibilità dei giovanissimi vincitori. Il Presidente Troiano ha inoltre consegnato una mattonella del Parco al presidente della Giuria (composta dal direttore del Parco Angelo De Vita,dalla docente universitaria Elena Paruolo, dal maestro Sergio Vecchio e dalla regista Giustina Laurenzi)  Francesco Petretti, che ha dichiarato di “ aver visionato materiali non solo emozionanti e sentiti, ma anche realizzati con cura professionale e di aver ancora una volta constatato quanto sia bella questa esperienza che permette agli studenti, agli  insegnanti e agli amministratori di lavorare insieme per il comune obiettivo di far conoscere e  valorizzare le vere ricchezze del nostro Paese.” 
La decima edizione del Premio nazionale Erica Fraiese, su indicazione di Troiano, sarà completamente rinnovata: sorgerà un Centro di documentazione in cui saranno raccolti ed esposti i quasi diecimila lavori pervenuti in nove anni, sarà creato un network internazionale delle scuole nei Geoparchi europei ed un programma di gemellaggio. L’iniziativa s’intitolerà: “Erica e il paesaggio”. 

 

ATTENZIONE: possono inviare i commenti solo gli utenti registrati.
Clicca qui per registrarti adesso: richiede pochissimo tempo
Se sei un utente già registrato effettua il LOGIN

< Prec.   Pros. >

Video più Votato


Rated 5

Video più Visto


13368

Video più Recente


516.8 days ago
Home